Climate Menu for Adriatic Regions

U
  • English
  • Hrvatski

Cambiamento climatico

Cosa sono i cambiamenti climatici?

Il Panel Internazionale sui Cambiamenti Climatici (IPCC) definisce i cambiamenti climatici come:

Un cambiamento dello stato del clima che può essere identificato dai cambiamenti delle medie e/o dalla variabilità delle sue proprietà, e che persiste per un periodo esteso di tempo, dell’ordine di decadi o periodi più lunghi. I cambiamenti climatici possono essere causati da processi naturali interni o da forze esterne come i cicli solari, le eruzioni vulcaniche e i continui cambiamenti antropogenici nella composizione dell’atmosfera o nell’uso della terra.

Come agire sui cambiamenti climatici?

Il clima terrestre è sempre mutato nel tempo, ma è chiaro che il trend di riscaldamento attuale sta aumentando ad una velocità che non ha precedenti nei millenni passati. La grande quantità di dati raccolti durante l’ultimo periodo, grazie all’avanzamento tecnologico e scientifico, contribuisce ad un’evidenza inequivocabile: i cambiamenti climatici stanno avvenendo più velocemente del normale a causa delle attività umane e, in particolare, a causa dell’aumento dei livelli di gas serra in atmosfera. Questo ha portato a diverse conseguenze su scala globale: aumento delle temperature, riscaldamento degli oceani, riduzione delle calotte polari, ritiro dei ghiacciai, riduzione delle coperture innevate, innalzamento del livello del mare, diminuzione dei ghiacci nel Mare Artico, eventi estremi ed acidificazione degli oceani. I cambiamenti climatici sono un problema complesso e globale, nel quale siamo già coinvolti, e che continuerà a riguardare anche le generazioni future, anche nel caso smettessimo di emettere gas serra in questo istante. Nonostante questo, possiamo ancora agire sulla quantità del cambiamento (su quanto cambierà) il clima nel prossimo futuro e abbiamo l’opportunità di rispondere ai cambiamenti climatici ed al riscaldamento globale attraverso due tipologie di strategie a lungo termine: adattamento e mitigazione.

L’IPCC definisce l’adattamento come:

Un processo di adeguamento agli effetti climatici attuali o attesi. Nei sistemi umani, l’adattamento cerca di moderarne i relativi danni e di aumentarne i potenziali benefici (le potenziali opportunità). Nei sistemi naturali, l’intervento umano può facilitare tale adeguamento al clima e ai suoi effetti attesi.

L’IPCC definisce mitigazione come

Un intervento umano volto a ridurre le fonti o potenziare i recettori di gas serra […] e altre sostanze che possono contribuire direttamente o indirettamente limitare i cambiamenti climatici, includendo, per esempio, la riduzione di emissioni di particolato che può alterare direttamente il bilancio della radiazione (ad es. nero di carbonio, black carbon) o misure che controllino l’emissione di monossido di carbonio, l’ossido di azoto, i Composti Organici Volatili e altri inquinanti che possono alterare la concentrazione dell’Ozono troposferico, il quale ha un effetto indiretto sul clima.

© 2021 Agenzia per l'Energia del Friuli Venezia Giulia